Salani © 2000 - 2017

Piantatela! Chi l'ha detto che il bullismo esiste solo tra maschi?

Jacqueline Wilson

Condividi
Piantatela! Chi l'ha detto che il bullismo esiste solo tra maschi?
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788877826206
Formato
Brossura
11,00 € Acquista

Quando si tratta di perseguitare, inseguire e sbeffeggiare una bambina un po' più impacciata delle altre, anche le ragazzine più insospettabili possono essere terribili. E pericolose. Molto pericolose, soprattutto se si è tante contro una. Dopo essere sfuggita per un pelo a un incidente quasi mortale, Mandy rischia di rimanere sola, intrappolata tra la cattiveria delle compagne e l'amore - forse troppo soffocante - di due genitori che si rifiutano di comprendere la gravità della situazione. Ma spunterà Tanya, ragazzina coraggiosa e fuori da ogni schema, che con occhio sicuro vede da che parte sta il vero male. Età di lettura: da 11 anni.

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788877826206
Formato
Brossura
11,00 € Acquista
Condividi
Altre edizioni
Piantatela! Chi l'ha detto che il bullismo esiste solo tra maschi?
Formato
Brossura
Prezzo
8,00 €

Dello stesso autore

Girls in love

Girls in love

Jacqueline Wilson

Vita, amori, rivalità, confidenze e momenti di imbarazzo: a tredici anni, Ellie, Nadine e Magda, tre amiche per la pelle, decidono che è giunto il momento di avere un "boyfriend", bello, brutto o ideale. Accanto a loro, tre adolescenti maschi e tre diversi tipi di ...

Continua a leggere
Fotocoppia

Fotocoppia

Jacqueline Wilson

I lati positivi di essere gemelle? Tutti. I lati negativi di essere gemelle? Nessuno. Così risponde Ruby, la gemella dominante. "Lei è la più grande, la più brillante, la migliore, lei è la stella. E un peccato che sia frenata da me", così pensa di ...

Continua a leggere
Facciamo che ero Lotti

Facciamo che ero Lotti

Jacqueline Wilson

Charlotte, detta Charlie, ha avuto come compito scolastico una ricerca sui costumi dell'epoca vittoriana ai tempi della Regina Vittoria d'Inghilterra, e l'ha risolta scrivendo il diario di una ragazzina come lei, Lotti, che affronta i suoi medesimi problemi, ma centocinquant'anni fa: stessa storia, anzi completamente diversa.

Continua a leggere