Salani © 2000 - 2017

Lo specchio delle libellule

Eva Ibbotson

Condividi
Lo specchio delle libellule
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788862561297
Formato
Rilegato
16,80 € Acquista

Londra, 1939: Tally Hamilton è furiosa, non ha alcuna voglia di lasciare la sua famiglia e la città per andare in un lontano collegio di campagna. E tutto a causa della stupida guerra. Delderton però si dimostra un luogo molto più interessante di quanto lei avesse immaginato: circondata da nuovi amici organizza un viaggio che si rivela pieno di sorprese. Intanto, nel regno di Bergania, il principe Karil odia la sua vita a palazzo ed è veramente felice solo quando riesce a sfuggire alle costrizioni che il suo ruolo gli impone. Finché non arriva, ospite del suo regno, un gruppo di ragazzi inglesi e lui si imbatte in Tally, che diventa la sua prima vera amica. Il pericolo nazista però incombe sulla famiglia reale e i due ragazzi finiscono tra i tentacoli di un pericoloso complotto.

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788862561297
Formato
Rilegato
16,80 € Acquista
Condividi

Dello stesso autore

Trappola sul fiume mare

Trappola sul fiume mare

Eva Ibbotson

Maia è rimasta sola al mondo, ma un giorno, presso la scuola femminile delle signorine Banks, le giunge notizia che alcuni lontani parenti, che vivono in Brasile, sono disposti ad accoglierla tra loro. Maia parte subito, accompagnata da una bizzarra e misteriosa governante, Miss Minton. ...

Continua a leggere
Fantasmi salvamucche

Fantasmi salvamucche

Eva Ibbotson

Madlyn e Rollo stanno trascorrendo le vacanze dagli zii, proprietari di un castello in Scozia. Il castello è aperto al pubblico, ma sono pochissimi i visitatori: a chi possono interessare dei cimeli ammuffiti e raffazzonati e delle cantine che non somigliano affatto a preziose segrete? ...

Continua a leggere
Fantasmi da asporto

Fantasmi da asporto

Eva Ibbotson

Le bombe che caddero su Londra crearono molti fantasmi. Fantasmi senza casa: "Fantasmi che si rodevano il fegato nei cinematografi o nelle fabbriche di bottiglie; guerrieri decollati sperduti nei garage aperti 24 ore su 24 e spose insanguinate che viaggiavano notte e giorno sulla metropolitana". ...

Continua a leggere