Salani © 2000 - 2017

L'ISOLA DEL TEMPO PERSO

Silvana Gandolfi

Condividi
L'ISOLA DEL TEMPO PERSO
Dettagli
Collana
GLI ISTRICI
Genere
Ragazzi
Ean
9788893810807
Formato
Brossura
9,00 € Acquista

Sei stressato? Troppi impegni, compiti, doveri? Tutti ti dicono fai questo, fai quello? Non sai più chi sei? Fermati! Hai bisogno di una vacanza speciale. Nell'isola del tempo perso.
Notizie utili sull'isola:
Posizione geografica: sconosciuta.
Abitanti: bambini liberi come l'aria, adulti svagati, cannibali.
Fauna e flora: porcospini derelitti, galline e cavalli smarriti. Piante i cui semi vengono trascinati via dal vento. Inspiegabile presenza di mirtilli.
Caratteristiche geofisiche: un vulcano attivo, fumarole mefitiche, una palude bianca. Strane nuvole colorate.
Risorse naturali: tutto ciò che viene eruttato dal vulcano. Vale a dire ciò che noi perdiamo sulla Terra.
Clima: perfetto. Tramonti lunghissimi.
Indicazione per l'isola: basta perdersi, il resto del viaggio viene da sé.

Dettagli
Collana
GLI ISTRICI
Genere
Ragazzi
Ean
9788893810807
Formato
Brossura
9,00 € Acquista
Condividi
Altre edizioni
L'isola del tempo perso
Formato
Rilegato
Prezzo
12,00 €
L'isola del tempo perso
Formato
Brossura
Prezzo
8,50 €

Dello stesso autore

LA MEMORIA DELL'ACQUA

LA MEMORIA DELL'ACQUA

Silvana Gandolfi

Piramidi maya sepolte nella giungla, pozzi dei sacrifici: mi sembrava di essere in un film di Spielberg, finché non rimasi intrappolato nella caverna. Quando dall’acqua che conserva la memoria uscirono i Bambini Blu coi crani allungati... "Presto, muovetevi, o perderete le mie tracce. Seguitemi come ...

Continua a leggere
Aldabra

Aldabra

Silvana Gandolfi

Silvia Gandolfi, vincitrice del Premio Andersen nel 1996, con questo romanzo vuole coinvolgere anche gli adulti grazie al tema trattato: la lenta trasformazione della vecchiaia, in molti casi dolorosa, ma che qui diventa un recupero di vitalità, un invito a non rinunciare alle risorse della ...

Continua a leggere
OCCHIO AL GATTO

OCCHIO AL GATTO

Silvana Gandolfi

Venezia. Di cui si scorgono i canali, la base dei ponti, i gradini degli ingressi, e molto selciato, perché la vediamo attraverso gli occhi di un gatto, il gatto Virgilio. È bastato al bambino Dante bere un po’ di cioccolata – di quella speciale che ...

Continua a leggere