Salani © 2000 - 2017
Condividi
Kiss
Dettagli
Collana
BIBLIOTECA ECONOMICA SALANI
Genere
Ragazzi
Ean
9788862566117
Formato
Brossura
10,00 €

Sylvie e Miranda amano Carl. Ma Carl è innamorato di un'altra persona... Sylvie, fin da piccola, ha sempre pensato che avrebbe sposato Carl, il suo migliore amico, che conosce da tutta la vita. Ma con l'adolescenza le cose cambiano: scuola nuova, amici nuovi sembrano trasformare Carl in una persona che Sylvie non riconosce più. Perché lui preferisce passare tutto il tempo con il suo nuovo amico Paul? E perché durante il gioco della bottiglia Carl sceglie di dare il suo primo bacio alla bella e sofisticata Miranda invece che a lei? E cosi difficile crescere senza avere il cuore spezzato da amori irraggiungibili? Jacqueline Wilson tocca ancora una volta i delicati temi dei turbamenti adolescenziali e dell'identità sessuale con mano lieve e sensibile. E con un pizzico di umorismo, perché il primo amore non è solo lacrime e sospiri, è anche speranza e sorrisi del cuore. Età di lettura: da 13 anni.

Dettagli
Collana
BIBLIOTECA ECONOMICA SALANI
Genere
Ragazzi
Ean
9788862566117
Formato
Brossura
10,00 €
Condividi
Altre edizioni
Kiss
Formato
Rilegato
Prezzo
16,00 €

Dello stesso autore

Love lessons

Love lessons

Jacqueline Wilson

Due sorelle, Prue e Grace, sono state educate in casa da un padre incredibilmente chiuso e rigido. Consapevoli di essere diverse dalle altre ragazze, le due sognano quello che è assolutamente normale per degli adolescenti (come comprare vestiti nuovi invece di mettere quelli smessi dalla ...

Continua a leggere
Zip

Zip

Jacqueline Wilson

La vita cambia per Lizzie: si trasferisce a casa di Sam, nuovo compagno della mamma, e si ritrova pure due fratellastri. Ma lei non accetta questo cambiamento e sceglie una forma molto radicale di protesta: smettere di parlare. Finché un giorno non conosce la nonna ...

Continua a leggere
C'è poco da ridere

C'è poco da ridere

Jacqueline Wilson

C'è poco da ridere nella situazione di Elsa, alla continua ricerca di un tetto e di un letto. E c'è poco da ridere con le barzellette che Elsa racconta per divertire la gente, e così rendersi interessante. "Non è necessario far la buffona per forza, ...

Continua a leggere